Seleziona una pagina

L’ambiente bagno è uno dei luoghi della casa più complessi da illuminare. Gli apparecchi di illuminazione a LED di ultima generazione vengono spesso progettati pensando più agli aspetti estetici, piuttosto che avere come principale obbiettivo la sicurezza e la soddisfazione del consumatore finale.

 

Questa disarmonia ha facilitato la diffusione di apparecchi di scarsa qualità, poco performanti o persino non in linea con i requisiti di sicurezza per le installazioni in ambienti umidi. Bisogna infatti ricordare che l’umidità rende gli apparecchi elettrici molto più pericolosi, in particolare quelli alimentati a tensione di rete (220-240V).

 

 

Talvolta questo rappresenta un grosso problema che viene riversato sul consumatore finale, il quale spesso non è a conoscenza delle norme minime di sicurezza. Nell’acquisto di una lampada per il bagno, l’utente dovrebbe prestare molto attenzione all’etichetta applicata sull’apparecchio e ai simboli stampati su di essa.

 

Una piccola guida alla sicurezza

I locali da bagno vengono generalmente suddivisi in tre volumi (come in figura) ed in ognuno di essi gli apparecchi elettrici devono soddisfare determinati requisiti di protezione. In base al grado di isolamento, essi vengono classificati con un grado di protezione via via più elevato che indica la resistenza alla penetrazione dell’acqua.

Infatti, quanto più vicino all’acqua un apparecchio viene installato, maggiore sarà il rischio che possa entrare con essa in contatto e, di conseguenza, più elevato dovrà essere il grado di protezione (IP) per garantire la sicurezza contro gli shock elettrici.

Gli apparecchi di illuminazione per le specchiere da bagno vengono solitamente installati ad una certa distanza dal lavandino e, in generale, un grado di protezione IP44 garantisce un livello di sicurezza adeguato.

 

Domus Line, da sempre attenta alla qualità e soprattutto alla sicurezza, ha sviluppato la collezione Domus Bath, una gamma completa di apparecchi di illuminazione a LED per il bagno esattamente con grado di protezione IP44.

 

  • PULSE
    PULSE
    Applique LED per specchiera da bagno a proiezione diffusa
  • NITE BS
    NITE BS
    Applique LED per specchiera da bagno a proiezione diffusa
  • LOOP MAGNET
    LOOP MAGNET
    Applique LED per specchiera da bagno a proiezione diffusa
  • KOBI
    KOBI
    Applique LED per specchiera da bagno a proiezione riflessa
  • AALTO
    AALTO
    Applique LED per specchiera da bagno a proiezione diffusa

 

 

Il modo migliore per illuminare lo specchio del bagno

Nel bagno, per creare la giusta atmosfera, occorre miscelare l’illuminazione generale con quella degli apparecchi installati sulla specchiera. Il fascio luminoso è preferibile che sia rivolto verso il volto, così da cancellare eventuali coni d’ombra; meglio se l’apparecchio sviluppa un’illuminazione ampia e diffusa .

Anche il colore della luce è importante e, le tendenze più recenti, in particolare nel mercato Europeo, premiano le temperature della luce naturali, 4000 Kelvin circa, che sono decisamente più performanti e che mettono in evidenza con maggiore precisione i dettagli. Elemento molto apprezzato in particolare nelle attività di trucco e rasatura.

La temperatura colore, sia essa naturale o calda, deve essere “neutra” ovvero priva di dominanti colore come il giallo, il blu, il viola o il rosso. Anche la quantità di luce deve essere corretta – ne troppa, ne poca – per evitare sia la difficoltà di riconoscere i dettagli quando ci si specchia, ma anche di venire abbagliati.

 

Qualità e prezzo non sono in contrasto

Con un’intelligente progettazione, un apparecchio con grado di protezione IP44 di buona qualità non ha costi eccessivi. Attenzione però agli apparecchi eccessivamente economici. E’ sempre importante essere certi dell’origine del prodotto e quindi sapere chi è responsabile della sicurezza di essi. La qualità non è solo relativa alla sorgente luminosa ma anche agli altri componenti dell’apparecchio – i metalli, le plastiche, le cromature, l’alimentatore.

E’ inoltre importante verificare sempre la presenza della marcatura CE, e se disponibile, preferire un apparecchio certificato da un laboratorio indipendente.

Share it!