Seleziona una pagina
  • The 10 big lighting trends for 2018
    The 10 big lighting trends for 2018
  • From Sicam new ideas for a trendy lighting
    From Sicam new ideas for a trendy lighting
  • LED lighting is without doubt safe
    LED lighting is without doubt safe

I 10 grandi trend dell’illuminazione per il 2018

L’illuminazione sta cambiando e i prossimi mesi saranno un periodo determinante per il settore del Furniture Lighting in quanto l’offerta si sta riposizionando sempre più rapidamente su apparecchi “Superflat” ed “Extraslim”, sistemi di controllo wireless e finiture Dark Nuances. Il mercato, concentrato fino ad ora su una offerta basata sul solo risparmio energetico, sta abbracciando tutto ciò che è digitale. Il Salone del Mobile, in programma a Milano dal 17 al 22 aprile, sarà un momento chiave per scoprire le novità ed eliminare le incertezze sui nuovi trend. Ecco come D-VIEW vede le grandi tendenze da tenere d’occhio nel 2018.

 

1.  Gli apparecchi avranno più funzionalità

Questa sarà una delle tendenza al Salone di Milano 2018. In conseguenza della incessante riduzione dimensionale e della installazione integrata nelle parti strutturali dell’arredamento, gli apparecchi di illuminazione non si illumineranno più come un tempo. Ci aspettiamo di vedere apparecchi con molte più funzionalità integrate come l’intelligenza adattiva, la connettività wireless, sensori più performanti e sistemi di regolazione del colore della luce. Aspettatevi parole chiave come “Smart”, “IoT ready”, “Digital Light” , “Tunable White” e “White Changeable”.

2.  I sensori saranno sempre più integrati

I sensori, siano essi touch, ad infrarossi o di presenza, sono stati tradizionalmente accessori indipendenti e progettati per poter controllare gli apparecchi di illuminazione che non li integrano. Nel 2018 aspettatevi di vederli sempre più integrati negli apparecchi e negli alimentatori. L’interfaccia diventerà sempre più standard nei dispositivi tramite il protocollo Bluetooth e gli algoritmi di “autoapprendimento”, già diffusi nella domotica, inizieranno ad apparire anche sulle piattaforme di controllo dell’illuminazione.

 

 

3.  L’illuminazione si integrerà alla casa domotica

La “casa domotica” inizierà a diventare realtà nel 2018. Grazie alla spinta delle società immobiliari e degli studi di progettazione più coraggiosi ci sono già sperimentazioni approfondite sull’illuminazione IoT. Saranno questi trend setter ad aprire la strada alle soluzioni più emozionanti per i loro clienti anche sotto l’aspetto dell’illuminazione. Gli obbiettivi di questa “rivoluzione” saranno il benessere e la produttività tramite la luce.

 

4.  Le finiture dark nuances saranno sempre più di tendenza

Abbandonate le finiture metalliche chiare come l’alluminio, al prossimo Salone del Mobile aspettatevi finiture scure e materiali materici con sfumature di nero, brunito, piombo, cenere, brown, dark inox e dark grey. Eleganti e lussuose, queste finiture richiedono uno sforzo ancora più attento nella selezione delle temperature colore e nelle proporzionate prestazioni degli apparecchi di illuminazione che vengono integrati nei capolavori di design presentati al Salone.

 

 

5.  L’illuminazione Human Centric diventerà una cosa seria

Gli apparecchi di illuminazione progettati per consentire all’utente di cambiare la temperatura del colore della luce saranno al centro di un ulteriore sviluppo. Grazie a un crescente numero di ricerche che dimostrano gli effetti benefici della luce sulla salute umana, nel prossimo futuro i sistemi di illuminazione saranno progettati sempre di più secondo i principi dello Human Centric Lighting. Questi sistemi intelligenti di regolazione della luce appariranno non più solo negli uffici, nelle scuole o negli ospedali ma anche nel settore domestico.

 

 

6.  L’inquinamento luminoso è un problema

L’inquinamento luminoso è un problema anche nel settore dell’arredamento. L’incongruenza di colore tra gli apparecchi applicati sotto i pensili delle cucine con quelli integrati nelle cappe di aspirazione, ad esempio, sono noti da molto tempo. Ci aspettiamo che i player e le autorità di regolamentazione affrontino il problema spinti da una maggiore consapevolezza e preoccupazione sul fatto che il basso prezzo e le temperature più fredde dei LED causano più inquinamento luminoso di quanto abbiano fatto le lampade alogene in passato.

 

7.  Il Bluetooth vincerà la guerra del protocollo

E’ stato finalmente ratificato un nuovo standard Bluetooth che permetterà un ulteriore sviluppo del suo utilizzo. Questa novità aumenta la portata del Bluetooth ben oltre la gamma tipica di 10 metri. Nel 2018 ci si aspettiamo che questo sviluppo spingerà l’illuminazione IoT non solo nelle applicazioni professionali – negozi, magazzini, uffici commerciali – ma anche nell’uso domestico.

 

8.  Li-Fi, la nuova sfida per il futuro

Nel 2018 si sentirà sempre più parlare di Li-Fi. Questa nuova tecnologia, ancora in fase di sperimentazione, è stata progettata per trasferire dati ad altissima velocità e senza fili utilizzando la luce LED come mezzo di trasmissione. Gli esperti assicurano che il Li-Fi sarà 100 volte più veloce del Wi-Fi. Il Li-Fi dovrebbe permettere di effettuare download di centinaia di giga al secondo, senza problemi di interferenze e senza il bisogno di router o trasmettitori dedicati.

 

9.  La certificazione necessaria per l’export sarà sempre più complessa

Anche i produttori di illuminazione dovranno fronteggiare la guerra commerciale in corso. L’adozione di nuovi e più complessi schemi di regolamentazione e certificazione da parte di un gran numero di paesi, metterà a dura prova i piccoli player e i trader che appariranno sempre più isolati nel 2018.

 

10.  La vittoria del 24V sul 12V

La rivoluzione digitale nel settore dell’illuminazione, rapida, entusiasmante, ma anche caotica, non aveva risolto la questione relativa all’alimentazione degli apparecchi,12V, 24V o 350mA? La scelta del voltaggio ha sempre messo a dura prova gli studi di progettazione e il mercato. Ma il 24V soppianteranno definitivamente i 12V perché i LED di ultima generazione lo richiedono necessariamente.